Emergenza idrica: vietato irrigare superfici verdi fra le 9 e le 20

NEWS

Emergenza idrica: vietato irrigare superfici verdi fra le 9 e le 20

 

(Usp) In Alto Adige, nel bacino idrografico dell’Adige, è in vigore lo stato di emergenza idrica: lo ha stabilito ieri (13 luglio) con un’ordinanza il presidente della Giunta provinciale Arno Kompatscher.
In considerazione della persistente siccità e delle scarse precipitazioni, dell'aridità e delle temperature superiori alla media, dell'esaurimento delle riserve di neve e dei gravi problemi di approvvigionamento idrico nel bacino idrografico dell'Adige, il governatore della Provincia Arno Kompatscher ha firmato ieri (13 luglio) un’ordinanza di emergenza idrica in cui si stabiliscono misure per il risparmio dell'acqua. Pertanto, tutti/e gli/le utenti sono invitati/e a utilizzare le preziose risorse idriche, attualmente particolarmente richieste e in via di esaurimento, "con parsimonia, in modo sostenibile ed efficiente e a limitare il consumo al minimo indispensabile". Questo vale in particolare per l'agricoltura e per i giardini o i parchi.